lunedì 4 febbraio 2008

Hero

Eccomi di ritorno. Porca miseria... c'era Hero. E vabbè, ho un fantastico DVD!
Qui c'è la coppia Tony Leung-Maggie Cheung che avevamo adorato in 2046 (di Wong Kar Wai)!
Dovete sapere che al CIN.AL.CI. a Crotone, sono cresciuta a pane e Cina, perché quello in cui mi affiliai al "circolo", con nonna Wanda, fu il periodo di Lanterne Rosse, Addio mia concubina (di Chen Kaige), insomma conobbi Zhang Ymou e lo adorai in un attimo!
Vi devo confessare che, oltre a Hero, ho amato tantissimo per i colori, i costumi, la passione, la poesia, anche La foresta dei pugnali volanti, pure di Ymou, e la sua meravigliosa colonna sonora, questa volta con Takeshi Kaneshiro (il ragazzetto belloccio!) e Zhang Ziyi.
Questi di adesso, sembrano i momenti più votati all'effetto, rispetto alla poesia estrema di Lanterne Rosse, con un'eterea Gong Li, ma per me hanno sempre un fascino fuori dal mondo, come se fermassero il mio tempo di oggi, quasi a scolpire una statua, con quelle bianche carni a immobilizzare l'amore che straripa dai cuori sacrificali degli amanti in continua lotta: i temi che si ripetono sono sempre il dualismo, la femminilità, la gelosia, il potere, quel luileiel'altro che infiamma ogni singolo fotogramma col fuoco vero!
Come lo sanno fare loro...

Vi lascio, ma promettete di abbandonarvi alla grande Cina,
Rob

1 commento:

vivi@n ha detto...

C'era Hero!!!La mia stessa reazione!!Io Ho beccato solo la fine!Sempre spettacolare e poetica..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...