giovedì 31 maggio 2012

Bocca di Dama - San Lorenzo, Roma

Succede che, mentre passeggi per San Lorenzo, in un mare di pubetti, localetti giovini, aperitivaggi, etc... senza saperlo, càpiti davanti a Bocca di Dama.
No, questavoltano, ci sono andata di proposito, perché tutte le volte che mi ci sono imbattuta, in quelle vetrine da pura acquolina in bocca, mi sono detta: beh, qui ci devo venire a dare il santo sacro sollievo periodico alle mie papille gustative e poi rimandavo, me ne dimenticavo, insomma un disastro per una non affetta da alzheimer, no?
Così un sabato io e Fabio ci siamo detti: sì, ma da ste parti (bologna/nomentano/sanlollo/&co.) dove possiamo andare a mangiare, visto che è già tardino e visto che vorremmo provare una cosa nuova etc...??

E così ho suggerito Bocca di dama, sperando che organizzasse un discreto brunch nel weekend. E così fu.
Il locale è defilato rispetto al resto, oltreché in un senso metaforicamente concettuale, anche proprio fisicamente, perché Via dei Marsi, altezza mura, è proprio in fondo alla vietta - appunto - dalla parte della mura e perciò decentrato, ma se lo sai... è facile! :)

Il locale è piccolino e molto carino. La dimensione dello spazio lo rende gestibile, sia come attenzione che come arredamento, con oggetti simpatici, vintage e interessanti.
In realtà se googolate, trovereste la dicitura pasticceria, quindi capite bene che, entrando, la cosa che colpisce sono i dolci e la loro mostra: mmh, che voglia!
La sera per cena però no, la pasticceria non funziona, quindi sono chiusi. Ma in compenso il sabato e la domenica, com'è capitato a me e Fabio, fanno un simpatico brunch. I tavoli riempiono lo spazio della stanza e ce n'è uno "sociale". Su quello al centro ci sono tutte le preparazioni salate e per 20€ potete mangiare tutto ciò che volete, quindi alzandovi più volte, chiudendo poi con un pancake (incluso nel prezzo) su cui potete scegliere di metterci cioccolato, marmellata o crema (molto buona, quest'ultima). E, per finire, un caffè.
I tavoli non sono apparecchiati, quindi nell'angolino che vedete nella foto su, trovate tutto l'occorrente per mangiare, chiedere loro una bibita (inclusa) e fare il caffè (a sinistra si intravede la macchinetta. la cialda ve la danno loro).

Se poi, in alternativa, preferite un loro dolce elaborato, tralasciando il semplice, seppur buono pancake, potete andare verso la vetrina, a rimirare cotanta bellezza, oppure scegliere tra i piccoli dolcetti/biscotti esposti sotto al bancone, pieno di delizie da leccarsi i baffi. Il tutto a parte.

Have a happy brunch!!!

Pasticceria Bocca di Dama

Via dei Marsi, 4
Roma
Tel. +39 06 44341154
Orario: dalle 11 alle 20 (lunedì chiuso)
http://www.boccadidama.it/

1 commento:

Tekeros ha detto...

The Golden Path
Ha detto: bel blog
QlxchangeHa detto: interessante

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...