domenica 13 luglio 2008

La gente è fantastica...

10 luglio, villa Ada, concerto di Petra e Ferruccio. E che vi dico? Mi sembra di aver già detto tutto su di loro, perciò preferisco raccontarvi il mio breve dialogo, con una dolce donzella seduta dietro di me.
Questa simpatica ragazzuola parlava amabilmente al telefonino con un tono di voce per nulla imbarazzato o un cicinin più basso del normale, dato il momento poco adatto, poi ho capito che stava spiegando ad un'amica in arrivo, come trovarla tra le sedie della platea.
Ma ogni volta che l'amica aveva difficoltà, la richiamava per dettagli e il telefonino squillava squillava e... squillava, come se nulla fosse, come se nessuno stesse suonando/cantando per noi, lì sul palco e come se nessuno intorno a lei avesse pagato per avere il piacere di ascoltare loro e non la sua soneria!
Così mi sono girata, ché proprio non potevo più trattenermi (che mi conosce bene, sa che mi è difficile), e le ho detto:
- però, almeno, potresti mettere la vibrazione al cellulare!!!??? -
e lei, simpaticamente e, sempre, per nulla con la faccia di chi è stato appena colto in fallo:
- TANTO, IN MEZZO A TUTTI QUESTI SUONI!!! -
... fantastico! no?
Disarmante direi.
Cosa si può rispondere ad una così?
Niente, perché non capirà mai, perché la sua sensibilità non c'arriva.
Cosa mi preoccupa? Che il numero di questi soggetti sia in aumento critico!
SIAMO RIMASTI IN POCHI! FATE QUALCOSAAAA!!!
E sono queste le persone che camperanno cent'anni...!
ARGH.
Me tapina.

Robi

1 commento:

Enrico ha detto...

Capisco perfettamente la situazione, anche se non mi piace molto la definizione "La Gente". Primo perchè non amo qualsiasi tipo di generalizzazione e poi perchè per qualcuno io rientro nella sua "Gente".
E' solo che l'idiota fa più danno è più visibile ed è condizionante anche per i poveri tapini che non avrebbero voglia di avere a che fare con loro.
Cosa fare?....mmmm...lascio libertà di azione: ognuno reagisca come crede meglio, forse stimolandoli dopo un milione di anni la scala evolutiva farà uno scatto. (non ci credo molto !!!!)
L'unica cosa che rifiuto categoricamente è la frase che sento una migliaia di volte al giorno "le cose vanno così" "tutti fanno così" La classica frase che giustifica l'impossibile.
E allora cosa rimane? Prenderci i mal di pancia di tentare di spiegare il tuo punto di vista con pazienza,educazione, anche se lo riteniamo inutile e poi alla fine usare l'istinto di sopravvivenza.
Sai che bello un cellulare incastonato tra i denti con fotocamera 2 mega pixel sistema gps tastiera retroilluminata e suoneria che fa bau bau .
E dopo i mal di pancia cosa rimane? Una piccola consolazione (anche se ha volte me lo dimentico): riesco ancora a ritrovarmi su una duna nel deserto ad ascoltare il suono del vento...........anche se riesco contemporaneamente ad incontrare una persona che perde il cellulare in cima alla duna eheh
Ciao Ciao

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...