lunedì 15 ottobre 2007

Scrivere qualcosa sull'ambiente, perchè oggi è il Blog Action Day...mmhh...

Pare che Al Gore abbia vinto il premio Nobel per la PACE (insieme al Comitato intergovernativo per i mutamenti climatici (Ipcc) dell'Onu).
Al Gore l'ha vinto davvero.
Strano?

L'ometto, invece, non è affatto lontano da un tema caro al nostro pianeta: l'ambiente, del quale parla nel "suo" documentario Una Scomoda Verità insignito del premio Oscar come miglior documentario, nel marzo scorso.

Bene, come si coniuga questo col Nobel per la pace?

La motivazione per il premio è stata:
«gli sforzi per costruire e diffondere una conoscenza maggiore sui cambiamenti climatici provocati dall'uomo e per porre le basi per le misure necessarie a contrastare tali cambiamenti»

Infatti tali cambiamenti potrebbero portare, sempre in questo immenso disequilibrio esistente tra nord e sud del mondo e tra potenti e non, ad attriti, difficoltà di coesistenza, guerre e ingiustizie sociali!

In quest'ottica, dunque, si inserisce l'impegno di Al Gore che denuncia la superficialità con la quale i potenti trattano l'argomento ambiente e fa notare che se tutti diventassimo più sensibili verso qualcosa che ci interessa globalmente, allora diminuiremmo le possibilità di veder nascere conflitti inutili e logoranti!

Come? Cercando di collaborare e di impegnarci a rispettare il nostro pianeta per il bene di tutti, perchè se tutti si collabora, allora sarà più facile andare accordarsi pacificamente!

Gore così dichiara:
"la crisi del clima non è solo una questione politica, è anche una sfida morale e spirituale per l'umanità".
"Il pianeta Terra è in una situazione di emergenza - dice - Questo è solo l'inizio, è giunto il momento di elevare la consapevolezza mondiale" sul problema del riscaldamento del pianeta. E l'auspicio è che questo premio "contribuisca a rafforzare l'attenzione della gente" sul problema dell'effetto serra".

Già, la gente.
Sono contenta, perchè mi è sembrata sempre una cosa estremamente importante, troppo spesso e troppo a lungo lasciata nascosta tra le notizie di quint'ordine!

L'ambiente e la cura che ognuno di noi ha di esso, è fondamentale per la sopravvivenza del pianeta sul quale viviamo e grazie al quale riusciamo a vivere e a goderci tutto quello che ci fa morire di piacere, se non lo facciamo implodere anzitempo!!!
Appena raggiunta l'età della ragione, ho cominciato a non capire perchè la gente non afferrasse questo semplice concetto.
Contemporaneamente, mi sono pure chiesta, nell'ingenuità di povera piccola fanciulla, come'è che TV, Radio, Giornali, Quotidiani, Presidenti di Repubbliche, Democrazie, Monarchie & co., non decidessero di promuovere campagne di sensibilizzazione sull'ambiente o non ammonissero comportamenti nocivi all'ambiente, in fondo sarebbe stato fatto tutto per il bene di tutti, no?
Eppure alla fine, crescendo, ho capito che gli interessi sono veramente troppissimi e che forse anche chi è potente, pensa solo alla sua piccola vita e nemmeno a quella dei suoi figli, figuriamoci al bene mondiale!!!
Vi prego, non pensate che le piccole cose che ognuno di noi può fare quotidianamente, siano superflue, perchè non è così!
Anche la piccola azione aiuta le nostre coscienze e quelle degli altri che ci osservano a cominciare a ragionare su scala più vasta, che non sul nostro solo orticello di casa!
Per questo, quando state per compiere ogni piccolo gesto che riguardi l'ambiente che vi circonda,
vi esorto a riflettere!

2 commenti:

Gourmet ha detto...

tema importante spesso meso in disparte anche dai media che preferiscono "non vedere" i disastri che ci circondano!
grazie per avercelo ricordato..
buon blog

Anonimo ha detto...

l'ecologia è un business, ormai. e come tutti i business specula su problemi e necessità informando male e guadagnandoci. questo cinismo vale ovviamente per i soliti senza scrupoli ma anche per insospettabili paraculi liberal.. per esempio lifegate
sono d'accorod ui piccoli gesti, dal riciclo (non solo carta e vetro!) a lavtrice e lavapiatti solo a pieno carico, lavare la frutta col bicarbonato e non acqua corrente, elettrodomensitici off e in in standby, etc
ma il grosso è altrove. e mi sa che prima o poi si torna al nucelare. non è la soluzione ma senza il nucleare non se ne trova una di soluzione feaasible, come si dice..
l'ha detto veronesi, l'ha detto dalema, e se ne è convinconon vieppiù tutti. tranne, per ora, pecoraro scanio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...